"Io essere imprentitore"

Questo fine settimana ho approfittato del tanto atteso caldo per imbottigliarmi nel traffico e cercare di raggiungere il mare oleoso di Roma.
Io e Sheila abbiamo tirato fuori dall'armadio le nostre borse di paglia e infilato dentro Toppe Girls, Donna Emancipata e due teli scoloriti.


In un attimo il sole ci ha cotto la pianta del piede, mentre tentavamo di farci largo tra gli sfollati di Periferiland e i bagnanti in prova per Porto Cervo.
Nel chiacchiericcio domenicale, durante le  nostre letture subculturali, Sheila mi ha raccontato che il suo piccolo studio va piuttosto bene.
La mia migliore amica, dopo aver recuperato gli stipendi arretrati dal suo ex capo l'Architetto-Povero-con-la-Barca-Attraccata-al Pillionaire-e-tanti-prestanome, si è data alla libera impresa.


Adesso va a lavoro con la ventiquattrore e la gonna sotto il ginocchio e, per darsi un tono, lascia in giro il  biglietto da visita fotoscioppato.
La vedo felice e con la chioma splendente, senza doppie punte. Proprio come una modella di Donna Emancipata. E sono contenta di conseguenza. E accetto di ascoltare di fatture, dare e avere e netto a pagare anche di domenica.


Nel gossip da ombrellone vengo a sapere che anche Robertina ha deciso di aprire la partiva IVA OK Il Prezzo E' Giusto e arrabatta lavori e lavoretti di web marketing. Il vicino di casa, l'insegnante di aerobica, il ragazzo della porta accanto… tutti  i promotori di se stessi hanno bisogno di lasciare la loro traccia nel grande calderone del web. E Robertina incassa un po’ di più di quel rimborso spese da stRagista.


Io le dico di Jacopo. Anche lui libero professionista, a Pre-Getto, con poca flessibilità di entrata e di uscita dal lavoro, ma tante possibilità di sviluppare una vita dinamica, dove ogni sei mesi è in atto una piccola rivoluzione.
In fondo siamo proprio due ragazze fortunate. Siamo circondate dalla gente giusta, da liberi professionisti e piccoli imprenditori. La classe A della società.

Apriamo il nostro portapranzo, quello che ci portiamo a lavoro, riciclato in un giorno di festa. Accendiamo la radio e sentiamo il Radiomare gracchiare  che va tutto bene. Noi della classe A dobbiamo solo stare attenti alla nostra privacy. Si sa, la gente "comune" è curiosa dei fattacci di chi sta sulla cresta dell'onda.

Onda

Aggiungi commento


Joomla SEF URLs by Artio

Cerca

Social web

contatto twitter

contatto linkedin

contatto my-space

Aggregata a...

 

Blog360gradi - L’aggregatore di notizie a 360°provenienti dal mondo dei blog!

http://www.wikio.it

segnala il tuo blog su blogmap.it

Yourpage live news aggregator

blog directory

Personal Blogs - Blog Rankings

Personal Blogs - BlogCatalog Blog Directory


Feed Rss

feed-image Feed Entries

Chi è online

 220 visitatori online