Il politico parla, la stagista risponde

Oggi, ore 20.44, Periferiland, via Madonna dello Sprofondo, civico 31, cucina di casa mia. Sono qui con un cucchiaio di minestrone in mano e l'occhio sul piccì. Scrivo testi a nero per i ragnetti di Google, quelli che se ne fregano della qualità o degli orrori di ortografia e che godono solo per la quantità. Sono intenta a comporre l'ennesimo paragrafo su quanto siano deliziose le prelibatezze del Sor Mario – Pizza da Asporto quando… squilla il telefono.

Driiiiiiiiiiiin-driiiiiiiiiiiiin.
"Pronto, casa StRagista"
Sento l'inno degli amici di Scipione l'Africano, quelli che hanno schiavizzato Roma.
Arriva subito dritta al cuore quell'atmosfera solenne, già annusata una sola volta, nel giorno dell'Occasione.
Stento a crederci, strabuzzo gli occhi, mi tremano le gambe. Sono il linea con Palazzo Montecitorio, filo diretto con la Camera dei Debosciati.
"Salve sono Gianmarco Santofurbetto" si presenta con voce soave il Disonorevole.
Le questioni sono due: o per grazia divina un parlamentare ha deciso di raccomandarmi per il Concorso Pubblico da Stagista o qualcuno dell'Agenzia per le Comunicazioni Internettiane ha deciso per la pax animicio di oscurare il mio blog.

Faccio per rispondere con un cortese ed imbarazzato "Salve" ma il politicante prosegue con il suo discorso, mi parla sopra, è troppo convinto di ciò che deve dire. Sarà un messaggio importante, mi dico.

Vorrei essere tutta orecchie ma, nonostante l'impegno profuso, non riesco a mantenere alta la concentrazione. Non capita tutti i giorni di avere un leader politico che chiama a casa! Ci sarebbero davvero un sacco di cose che vorrei chiedergli! Potrei parlargli della StRage, di Adolf e del suo naso imbiancato, del fatto che a Periferiland non c'è l'ADSL e che quindi non possiamo fare la videochiamata. Forse sarebbe meglio reclamare dei computer per Esseddicì oppure pensare a me e al mio concorso per il posto di "Dica, prego signora, dica". Non so.
Mi scorrono davanti grandi e vere banalità come la pace nel mondo, l'unione tra i popoli, l'automobile elettrica e le unioni di fatto. Ma di fatto, per pensare a tutto questo, mi becco solo l'ultima frase, una sorta di metafisico ammonimento.

"Ti ricordo di recarti alle urne il prossimo week-end. Fai il tuo dovere da cittadina, cara Luce StRagista. Ti ho chiesto di attraversare con il verde e l'hai sempre fatto: mai avuto incidenti in vita tua. Ti ho chiesto di pregare e mi hai seguito (a volte): brava, meriteresti un posto nell'aldilà. Ti ho detto che dovevi studiare e… che soddisfazione quanto sei uscita con la tesi sotto al braccio! Ora ti chiedo di votare e, vedrai, qualcosa accadrà. Non lasciare l'Italia in mano a Quegli Altri. Vota Santofurbetto" conclude con voce metallica il leader che vuole essere rassicurante.

Schiarisco decisa la voce.
"Sì, è vero, per molte cose mi avevi guidato, ma di certo non mi avevi avvisato che avrei fatto una StRage! Ho sbagliato qualcosa, ho perso qualche passaggio? Insomma Santofurbetto, tu che ne sai una più del diavolo, indicami la retta via!" imploro al telefono, con mia madre che mi guarda attonita.

Santofurbetto ha già riagganciato. La sua voce è scomparsa oltre il traffico di cavi e doppini, con la sua auto blu, ha superato tutti per tornare dritta a Montecitorio.



Aggiungi commento


Joomla SEF URLs by Artio

Cerca

Social web

contatto twitter

contatto linkedin

contatto my-space

Aggregata a...

 

Blog360gradi - L’aggregatore di notizie a 360°provenienti dal mondo dei blog!

http://www.wikio.it

segnala il tuo blog su blogmap.it

Yourpage live news aggregator

blog directory

Personal Blogs - Blog Rankings

Personal Blogs - BlogCatalog Blog Directory


Feed Rss

feed-image Feed Entries

Chi è online

 81 visitatori online