Si chiude una porta, si apre una cabina

Cari amici stagisti,

questo weekend ho deciso di spaparanzarmi al mare. O meglio di prendere il sole sul Grande Raccordo Isolare che circonda la Capitale. Nei ferragli surriscaldati della Uno Fuego di Jacopo, io Sheila, Filiberto e un certo Dario, ci abbiamo passato ben un'ora e mezza.
A prima vista, Spasso Oscuro, con le sue bottiglie di Cacca Cola e assorbenti che volano in acqua, sembra davvero un'oasi felice, in grado di liberarci subito dall'isolamento della serra del Raccordo.

Jacopo ha un'aria scocciata. Non vede di buon occhio il nuovo arrivato Filiberto, ormai considerato l'eroe maledetto fuoriuscito da Palazzo Kabul.
Sheila, invece, non ha trovato l'olio solare al cocco che la protegge dai raggi UVA, UVB e anche dagli UFO.
Filiberto ha la kefia al collo, da vero eroe maledetto, ma ha paura di essere bastonato per questo.
Dario è stato portato a forza da Jacopo, ma ne è soddisfatto. Avrebbe voluto riposare stamattina, ma ora il sole lo invita a correre verso l'acqua libera.

Me medesima, la stRagista, non ha occhi che per il mare che le fa intuire ancora grandi possibilità future. E dopo aver pensato questa massima in terza persona, in barba ai vips, posso andare tranquillamente a fare un tuffo con questo Dario.
Il ragazzo nuota a ranocchia e sembra assaporare tutti i presagi che il mare marroncino, ma enorme, può far ben sperare.
Io lo seguo.
Dario è un ingegnere gestionale ed ha la mia età.
Quante volte mi hanno detto che potevo iscrivermi a "Ingegneria" od "Economia", no questa cavolo di scienze dell'autoconvinzione!
Ma Dario no, non me l'ha mai detto, anche se ci conosciamo superficialmente da un po'.
La sua rana nuota tra numeri e analisi di gestione, la mia tra notiziole scoopose e copy stereotipati, ma siamo comunque nello stesso mare.
Dario ha mollato gli 800 euri e il Pre-getto della sua esserrelle per uno stage all'estero e poi è tornato qua.
Io sono in attesa di un MY-DAY per fuggire via da Palazzo Kabul.
E intanto facciamo il morto a galla.
A Dario gli hanno detto: "chiusa una porta, ti si apre una cabina" e, dopo l'esperienza all'estero, gli hanno offerto di pulire cabine telefoniche per tre euro a postazione.
Nel mio caso, invece, è stato necessario firmare un Pre-getto basato su abitudini aziendali ataviche, non scritte, ma tramandate di precario in precario.
Torniamo a riva ranocchiando, gli amici ci aspettano. Questo mare è diventato ormai uno stagno.

Aggiungi commento


Joomla SEF URLs by Artio

Cerca

Social web

contatto twitter

contatto linkedin

contatto my-space

Aggregata a...

 

Blog360gradi - L’aggregatore di notizie a 360°provenienti dal mondo dei blog!

http://www.wikio.it

segnala il tuo blog su blogmap.it

Yourpage live news aggregator

blog directory

Personal Blogs - Blog Rankings

Personal Blogs - BlogCatalog Blog Directory


Feed Rss

feed-image Feed Entries